Higan 2006 Abano Terme
Nuova pagina 2
 
 
Pagina precedente Pagina successiva
Torna indietro Home page
 
  Higan
  Home page
 
 
Nuova pagina 1
Nuova pagina 1
Per ricevere tutte le info e aggiornamenti sul mondo Oriente
 
Nuova pagina 1
 
 
 

La casa tradizionale giapponese era un luogo costruito sulla fragilità apparente dei suoi materiali. Carta, paglia, bambù sono espressione di leggerezza ed essenzialità, ma queste case essenziali e rarefatte erano solidi baluardi della tradizione.

 

In questa apparente rigidità delle regole costruttive e distributive sta invece il profondo legame dell’uomo con la sua casa, il rispetto per i rituali domestici e il culto degli antenati.
In una casa in cui lo stile di vita si è perpetuato uguale per secoli e dove la rigorosa concezione del mondo traspare è più facile comprendere il vero valore della bellezza, della grazia e dello scorrere del tempo.

 
 

Tempo che nelle case antiche pare si sia fermato nei gesti e nelle forme. In realtà è la vita affannata verso traguardi immaginari e spesso illusori a non avere molto senso, mentre invece, fare con cura ogni cosa dedicandoci il giusto tempo è molto più utile e benefico per la nostra anima.
Circondarsi di cose semplici ma cariche di forza emotiva è importante, perché è attraverso l’essenzialità che si può comprendere la vera essenza delle vita.

 
 

“La nostra casa”
già in queste parole,
 freschezza

......................................................

waga yado to
 iu bakari de mo
suzushisa yo

Haiku di Kobayashi Issa (1763-1828)

 
     
      
 

Parti strutturali:
Agariba: pavimento su cui si sale all’uscita dalla vasca da bagno.
Chunuri
: strato intermedio dell’intonaco.
Dodai
: soletta di fondazione della casa.
Dodiishi
: pietre di fondazione.
Doma
: superficie in terra battuta che si trova all’entrata della casa.
Fumiishi:
pietre segnapassi.
Gedan
: primo gradino.
Hashira
: Pilastro.
Hisashi
: tettuccio che sporge sopra una porta o finestra.
Honogawara
: tegola.
Jodan
: gradino superiore, pavimento sopraelevato della casa.
Kamoi
: architrave.
Kugurido
: porticina ricavata in un portone per consentire il passaggio di una persona alla volta.
Mabashira
: pilastro intermedio.
Mado
: Finestra.
Mune
: colmo del tetto.
Taruki
: Trave del soffitto.
Tenjo
: soffitto.
Uwanuri
: ultimo strato dell’intonaco.
Yane
: tetto.
Yaneshita
: Travi del tetto.
Yukashita
: travi che sorreggono il primo piano.


Divisioni interne:
Amado: porte per la pioggia. Porte scorrevoli esterne con le quali si chiude la casa di notte.
Fusuma
: pannello scorrevole che separa due stanze.
Hikite
: maniglia formata nell’incavo di un pannello che permette di farlo scorrevole avanti e indietro.
Karakami
: pannello scorrevole fra due stanze. Letteralmente carta cinese
Koshibari
: tipo di carta per rivestire la parte inferiore delle pareti di una stanza.
Otoshikake
: corta tramezza che scende dal soffitto.
Ramma
: decorazione a traforo posta sopra i pannelli scorrevoli che sostituiscono le pareti divisorie della casa.
Shoji
: porta scorrevole cha dà dall’esterno ed è formata da un telaio in legno rivestito di carta traslucida.
Tatami
: modulo per la pavimentazione della stanza stile giapponese, formato da un telaio di legno rivestito esternamente da una stuoia sottile e imbottito con fascine di stoppie di riso.
Tokobashira
: pilastro che separa le due nicchie o rientrane della stanza in cui si appendono i dipinti.


Locali della casa:
Benjo
:  latrina. Letteralmente . luogo degli affari.
Chiyozuba
: latrina. Letteralmente: posto dove ci si lavano le mani.
Engawa
: veranda che gira attorno alla casa.
Genkan
: portico all’ingresso della casa.
Irikawa
: spazio fra la veranda e la stanza.
Jibukuro
: ripostiglio.
Kaminoma
: stanza superiore.
Nakatsubo
: spazio intermedio.
Nando
: dispensa.
Roka
: corridoio passaggio coperto.
Tamarinoma
: anticamera.
Tobukuro
: ripostiglio in cui sono riposte le porte esterne durante il giorno
Tsuginoma
: stanza secondaria.
Yudono
: stanza da bagno.


Arredamento interno:
Andon: lampada di carta e legno.
Byobu
: paravento piegehevole a più pannelli.
Chigaidana
: mensole disposte in modo alterno. Nome della nicchia attigua  al tokonoma, che contiene le mensole.
Fukurodana
: armadio a muro.
Furo
: piccolo braciere di cucina e anche vasca da bagno.
Futon
: spessa coperta imbottita utilizzata come materasso.
Goemonburo
: tipo di vasca da bagno.
Hibachi
: braciere che serve a scaldare la stanza.
Ichiyodana
: tipo di mensola.
Ishidorov
lanterna di pietra.
Kakemono
: dipinto che si srotola e si appende in verticale.
Makimono
: dipinto che riguarda srotolando in orizzontale.
Makimonodana
: mensola su cui è posato il Ma kimono.
Nedamaruta
: trave che sorregge il pavimento.
Nakaibari
: trave orizzontale che sostiene il pavimento del secondo piano
Noren
: tenda a due lembi da appendere alle porte.
Oshiire
: armadio.
Tansu
: cassettone.
Tusuitate
: paravento  a un solo pannello con grossa cornice.
Usukasumidan
: varietà di mensole.
Yoshido
: pannello fatto di canne.
Tokonoma:
Nicchia o rientranza in cui si appendono i dipinti.
Toko
: pavimento del Tokonoma.


Unità di misura:
Saku: unita di misura unità di misura che corrisponde a dieci pollici, piede giapponese.
Sun
: unità di misura che corrisponde a un decimo di piede giapponese.
Tsubo
: unità di misura che corrisponde a sei piedi quadrati.

 


Higan
Copyright © 2005-2011 Associazione Higan e Inartis S.r.l. Tutti i diritti sono riservati.

privacy policy        condizioni d'utilizzo